lunedì 7 novembre 2011

Trancetti alla marmellata per i bimbi di Borghetto Vara!

Vorrei dire tante belle e struggenti parole, ma molte ne sono state già dette, sicuramente più significative, vorrei mettere le immagini della sofferenza, della distruzione dei tanti paesini dell'entroterra ligure, ma ne abbiamo viste a sufficienza e ne continuiamo a vedere nelle varie trasmissione televisive e non ho tempo, non c'è tempo da perdere per gli abitanti di questa bella terra e in particolare per i bambini della casa famiglia di Rocchetta Vara, distrutta dall'alluvione, e allora frettolosamente pubblico questa ricetta e la regalo alla bella iniziativa partita di Patrizia, che raccoglie ricette che poi verranno raccolte in un libro il cui ricavato andrà alla casa famiglia, ma anche chi non sa o non ama cucinare può contribuire facendo un versamento alle seguenti coordinate.
Passate parola.
IBAN 
IT30X0617549720000000546980
Banca CARIGE Ag.394
causale: alluvione Borghetto coop.sociale Gulliver
dal libro "Regali golosi" di Sigrid Verbert
Ingredienti
250 g di farina
250g di zucchero
240 g di burro
2 tuorli
1 cucchiaino di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (non avendolo trovato, non l'ho messo)
300 g di marmellata di lamponi (io ho usato quella ai frutti di bosco)
una presa di sale

Preparazione
Mescolare la farina il lievito e il sale. In una ciotola, lavorare il burro morbido insieme allo zucchero fino a ottenere una crema chiara. Incorporate i tuorli e l'estratto di vaniglia, poi la farina. Impastare velocemente fino a ottenere un impasto soffice, dividerlo in due, avvolgere ogni porzione con della pellicola e lasciar riposare per un'ora. Trasferire poi una metà dell'impasto nelcongelatore per circa 5 minuti. Stendere l'altra metà in modo da riempire una teglia rettangolare (20x30 cm), coprire questo strato con la marmellata, poi, con una grattugia a buchi grossi, grattugiare l'altra metà dell'impasto, facendolo ricadere in modo che sia distribuito su tutta la superficie della marmellata. Infornare a 170°C per circa 30 minuti, fino a quando la superficie non sarà dorata. Accertarsi che la base sia ben cotta. Sfornare e far raffreddare. Ritagliare delle porzioni di circa 5 cm per lato. Per circa 24 trancetti.

8 commenti:

  1. Una buonissima ricetta per una nobilissima iniziativa. Brava davvero

    RispondiElimina
  2. Ciao Claudia, grazie della tua partecipazione a questa iniziativa! La tua ricetta è buonissima!!
    Un abbraccio affettuoso
    Patrizia

    RispondiElimina
  3. Che bello leggere di queste iniziative! Ottima ricetta!

    RispondiElimina
  4. Ciao Claudia
    dolcetti deliziosi per un'iniziativa davvero lodevole!
    a presto
    Ale

    RispondiElimina
  5. Che delizia questi dolcetti cara, si sposano proprio bene con l'iniziativa!

    RispondiElimina
  6. la ricetta è perfetta...ma anche per i grandi :) deliziosi con la marmellata! ciao cara!

    RispondiElimina
  7. ti rispondo anche qui:
    il pandoro può essere fatto anche la sera e poi ripreso la mattina, calcola che per ogni lievitazione occorre sempre un ora-1-30 tieni coperto e metti in forno preriscaldato.. in genere è la prima lievitazione + lunga ma usando una mdp non te ne accorgi nemmeno

    RispondiElimina
  8. una dolce iniziativa perchè parte dal cuore :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...