mercoledì 18 maggio 2011

Risi e bisi per l'emmetichallenge!


Questo mese la ricetta della sfida proposta nel bellissimo post di Annamaria (la vincitrice di aprile) è uno di quei piatti che ho sempre sentito nominare, il riso coi piselli, o meglio "risi e bisi", piatto tradizionale della cucina veneta, un equilibrio di sapori che ci riporta nel passato, al di là della tradizione culinaria, ma direttamente nella storia, come ci racconta con passione Annamaria.
Ecco...ora se devo scavare nella mia memoria di bambina, di risi e bisi non c'è traccia...se si esclude l'incubo del riso e piselli che ci somministravano alle mense scolastiche, e forse questo è stato uno dei motivi, inconsapevoli, per cui non mi sono mai interessata a riprodurre questo piatto tradizionale....e mi ci voleva Annamaria e l'MTC! E meno male....che l'MTC c'èèèèè! (scusate il delirio....).
Così ho pensato che se io non avevo una storia, un ricordo di questo piatto, avrei potuto  "rimediare" con la mia piccola "erede", la mia Polpettina, Serena, povera vittima inconsapevole di una mamma un poco creativa e tanto "rintronata": la mia piccolina avrebbe contribuito in qualche modo a dare vita alla ricetta di questo mese e io gli avrei "regalato" un bellissimo ricordo (documentato con foto), che lei racconterà ai suoi bimbi............................quando sarà il momento!!!!
L'occasione si è presentata una domenica fa, quando, come spesso succede, andiamo dai nonni paterni, quelli di campagna, precisamente nelle colline di Montemurlo (un paese tra Prato e Pistoia). Al nostro arrivo esce nonna Angela che si spupazza la nipotina (non considerando per niente il figliuolo e la nuora, come è normale), poi come sempre la domanda di rito (sempre alla mimma):
"Andiamo dalle galline a vedere se hanno fatto le...."
":..uouaaaaaa!" risponde allegra la mia ignara erede.
"Bravaaaa...e poi vediamo anche se ci sono le zucchine per la mamma (che cucinerò per la Serena)...e i piselli...li vuoi i piselli Claudia? Perchè andrebbero raccolti oggi, sennò perdono un po' di freschezza!!!"
Piselli?!? Fermi tutti...ho sentito bene?!
"Certo che m'interessano! Devo fare il "risi e bisi" per l'MT..."
"Che devi fa'?"
"No vabbè...niente...comunque...avviatevi, vi raggiungo...arrivo subito!"
Il tempo di mettermi un grembiule (che fa più contadinella diciamolo), cambiarmi le scarpe e...prendere la macchina fotografica!!!!!
"Marcoooooooo" grido, come sempre.
"Dimmi" risponde l'altro genitore della polpettina, con la sua calma tonalità di voce. Come sempre.
"Potresti venire a farci delle foto, andiamo a raccogliere i piselli!"
"???????"
"Per l'emmetichallenge!"
"???????"
"Vabbè more, per il blog...dai..."
Rassegnato, la mia altra metà del cielo mi segue. Da vicino, da lontano...dai che in fondo s'è anche impegnato.
La Sere ancora è nel pollaio con la nonna a prendere le "uoua".
Poi mi raggiunge.
Dopo aver raccolto la "giusta" quantità (poca poca, visto che i pisellini piacciono solo a me e alla Sere) e averne mangiati alcuni direttamente dalle piante, tantini...a dire il vero, sono dolcissimi appena colti e la piccolina ne è veramente ghiotta, torniamo a casa con il "verde bottino".
E ora veniamo alla ricetta: ho pensato di fare qualcosa di "nuovo", ma che partisse dal passato, dalla tradizione....anzi, in particolare che portasse la tradizione, con i suoi ritmi lenti, nel presente, nella (ahimè) frenesia dei tempi moderni.
Così è nata l'idea: dalla placida e soleggiata campagna di Montemurlo, ad una campagna....pubblicitaria! Beh....a questo delirio ha contribuito anche il mio breve passato da grafica pubblicitaria, breve, ma sempre presente a quanto pare; così mi sono divertita a creare una ricetta che partisse appunto dalla tradizione e arrivasse ai tempi nostri, attraverso una pseudo campagna pubblicitaria, con degli slogan per il "prodotto" creato per l'MTC di questo mese.
Ho cercato di fare il "risi e bisi" nella maniera più tradizionale e più vicina a quella di Annamaria, praticamente le uniche varianti, sono state: l'olio (sono toscana e all'olio del nonno Beniamino...non ci posso rinunciare), al posto del burro per arrosolare la pancetta e poi il brodo, fatto con i baccelli, ma senza passarli, non sapevo se erano mangiatutto o no! Poi ho pensato di rendere questa ricetta della tradizione....alla portata di tutti: nella pausa pranzo in ufficio, in un picnic con la famiglia o in un buffet fingerfood in terrazza con gli amici.
E sono nati i....
"Risi e bisi" minicake

Ingredienti per me e la Polpettina
per la base tradizionale:
100 g di piselli sgranati
brodo dei baccelli dei pisellini
dado vegetale biologico
100 g di riso vialone nano
2 cucchiai di olio e.v.o.
50 g di pancetta
1/2 cipollotto fresco
prezzemolo
parmigiano reggiano
burro
pepe macinato fresco
per il "nuovo":
2 uova, noi abbiamo usato le "uoua", è meglio..sono più fresche e genuine!
50 g di ricotta di pecora
4 cucchiai di pangrattato
sale

Preparazione 
Salto la preparazione del "brodo passato" di baccelli di Annamaria, che non ho potuto fare, come ho scritto sopra. Preparate un normale brodo vegetale con le bucce dei piselli e un dado vegetale bio.
Tritare la cipolla e la pancetta e rosolarli insieme con 2 cucchiai d'olio (invece del burro), in una casseruola antiaderente (quella di rame non ce l'ho...ancora) per qualche minuto, unire i piselli, versare un mestolo di brodo e cucinare per 5' (bastano anche per i piselli un po' più grossi, tanto poi finiscono di cuocere in forno).
Aggiungere il riso, mescolare con un cucchiaio di legno, unire il brodo bollente e mescolare per circa 10'. Unire il prezzemolo e cucinare per altri 2'. Togliere dal fuoco, unire il pepe macinato fresco(poco per la Sere), una noce di burro, il parmigiano si aggiunge dopo. Fate intiepidire il risotto e nel frattempo raccogliete in una ciotola le uova sbattute, la ricotta e il parmigiano. Aggiungete il riso e regolate di sale e di pangrattato (io ho messo 4 cucchiai), deve venire una consistenza abbastanza...non mi viene la parola...soda...ma sempre morbida....ecco non come delle polpette...un po' meno...è più facile a farlo che a dirlo!!!!!
Oliate degli stampini individuali e distribuitevi il composto ottenuto, infornate a 170° C per una mezz'ora. Poi lasciate riposare gli stampi per qualche minuti e sformate i minicake.

E ora...pubblicità!




Questi minicake per l'MTC, li vorrei portare in dono al Buffet in giardino delle ragazze della Cucina accanto per la loro prima raccolta!

24 commenti:

  1. Buonissimi i risi e bisi.....e i pisellini freschi crudi appena raccolti sono un'altra bontà!!! Mhhhh
    gnam gnam gnam

    RispondiElimina
  2. una sola parole:
    G R A N D E !!!!
    fortissimo post, delizioso tutto!!! e le pubblicità!!! troppo forti!!! ahahahah

    p.S. la Sere ha l'età approssimata del mio Lolo, no?

    RispondiElimina
  3. Che incanto, che delizia, che meraviglia, entrambi...i tuoi risi e bisi cake e quel musetto che compare spiritoso da dietro ai piselli...ma come si fa a non innamorarsi? Bellissimo post e genialata da competizione! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  4. ma che bella bimba!!! ha degli occhioni splendidi! che bella idea quella di trasformare un piatto così tradizionale in una forma così moderna quale il finger food! Complimenti!

    RispondiElimina
  5. che bel post, che idea geniale, proprio BRAVISSIMA sai?
    MI sa che anche i miei bambini gradiranno io te la rubo intanto, poi penso ai miei risi&bisi
    ciao!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo post, la tua bimba è un amore, i risi e bisi cake sono una splendida e originale idea e le pubblicità sono divertentissime... Brava e in bocca al lupo per l'MTC

    RispondiElimina
  7. CLAUDIA!!!! Non ho parole!! Si fa per dire....post simpaticissimo e fantastiche rivisitazioni di cake risi e bisi, bravissima davvero...io sono sempre in alto mare.....
    baci
    cris

    RispondiElimina
  8. post delizioso e molto molto simpatico! questi risi e bisi in tante versioni devono essere buonissimi! baci

    RispondiElimina
  9. Claudia che bellissima creaturina hai!!!! Complimenti! e anche per i cake, in realtà! brava
    Buona serata
    Dani

    RispondiElimina
  10. @Meris:grazie! smack!
    @Eleonora:grazie Ele, la Sere ha 22 mesi. bacini anche a Lolo allora!
    @Patty, Marjlou,Ely, Daniela:grazie ragazze, davvero di cuore!
    @Cinzia:allora fammi sapere se gradiscono i cake....baci
    @Donatella:crepi...Serena e la mamma ringraziano!
    @Cris: grazieeee! E dai che sono curiosa di vedere la tua ricetta, e poi...ma dove puoi essere te...se non in alto mare!? Un bacio

    RispondiElimina
  11. Esagerata!!!!
    Cavoli hai fatto tu per tutti,davvero brava e stupenda la bimbetta che raccoglie i baccelli!!!

    RispondiElimina
  12. Post piacevolissimo letto dall'inizio alla fine con estremo piacere. Ricetta sfiziosa e interpretata magistralmente e le pubblictà finali son troppo forti :)

    RispondiElimina
  13. MERAVIGLIAAAAAA! Fortissima la versione finger food dei risi e bisi e fantastica la "pubblicità". Un post delizioso in tutti sensi e su tutto...la Polpettina bionda è un amore ^__^ Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  14. Davvero anche stavolta ho visto le più disparate versioni dello stesso piatto. CHe dirti? geniale!

    RispondiElimina
  15. Ciao Claudia, scusami ho dimenticato di dirtelo, effettivamente la terrine è un antipasto. Grazie e a presto
    Complimenti per la tua meravigliosa ricetta e per tutto il resto !
    baci
    Carla Emilia

    RispondiElimina
  16. @Carle Emilia: infatti...avevo intutito, ricetta inserita!

    RispondiElimina
  17. ciao Claudia, non conoscevo il tuo blog vengo direttamente da MT...eheheh siamo pure omonime!!!! Bellissimo post e bellissima idea ..ma sai che anche io inizilamente volevo fare un risi e bisi finger food poi invece ho optato per uno destrutturato. Complimenti per l'idea e ..mi segno tra i tuoi sostenitori. a presto

    RispondiElimina
  18. senti, io in cucina non ci chiappo una beneamata mazza, ma una cosa te la dico: se le FS falliscono (tocchiamoci) dovresti fare la fotografa

    RispondiElimina
  19. Ma che bimba stupenda!!! E ovviamente che ricetta invitante...

    RispondiElimina
  20. Splendido post, bravissima.

    RispondiElimina
  21. Ma sei una forza! Troppo simpatica, in un piatto hai messo tradizione e nuovelle cuisine. Ma che mamma portentosa che bolle in pentola!

    RispondiElimina
  22. @Tutte: grazie...non sono abituata a tutti questi complimenti in una volta sola, meno male che sul blog...non mi vedete arrossire!
    @Marica:...seee...magari...ce n'è di meglio di me...comunque grazie lo stesso!
    Un bacio sempre da me e dalla ignara erede!

    RispondiElimina
  23. Sono passata a lasciare la ricetta per il contest e mi sono lasciata affascinare dal tuo blog...complimenti è davvero molto carino e ...questo post è davvero GRANDE! brava brava, mi sono iscritta tra i tuoi fans in modo da non perderti di vista, un bacio!

    RispondiElimina
  24. La tua Polpettina è talmente deliziosa e il tuo post è così tenero da far quasi passare in secondo piano una ricetta da paura e tre presentazioni con slogan divertentissimi. BRAVISSIMAAAAA!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...